post

Il legno è certamente il più bel materiale che esista, è caldo, affascinante, profumato e si intona sempre con qualsiasi ambiente. Tuttavia, come tutte le cose belle, richiede attenzione e manutenzione. Il legno infatto può venir danneggiato ed usurato da molti fattori, su tutti l’umidità ed i parassiti. Innanzitutto è bene ricordare che il legno per potersi mantenere bene deve essere regolarmente pulito. la sporcizia infatti può diventare il terreno ideale per lo sviluppo dei parassiti.

Una superficie in legno può essere pulita con un panno inumidito di una soluzione di acqua e di sapone di marsiglia, e poi asciugata. Per proteggere la superficie del legno dopo il lavaggio è opportuno applicare uno strato sottitlissimo di olio specifico per il legno stesso, che fungerà da isolante nei confronti dell’aria.

Per ottenere un effetto di lucidatura è possibile stendere sulla superficie della cera in pasta, allo scopo di idratare le parti del legno essiccate o rovinate. L’eccesso di cera andrà rimosso dopo una ventina di minuti con un panno morbido. nel caso in cui la superficie lignea evidenzi dei rigonfiamenti dovuti all’umidità è possibile piallarla delicatamente utilizzando un pezzo di carta vetrata più fine possibile.

Quando il legno si trova a contatto con agenti atmosferici aggressivi si rende necessario trattarlo con vernici trasparenti impregnanti, le cui proprietà impermeabili consentono la conservazione del materiale. Prima di applicare gli impregnanti è comunque raccomandabile pulire il legno accuratamente con carta vetrata eliminando tracce di sporcizia, di polvere ed eventuali muffe.

Per rimuovere la muffa è possibile passare un panno imbevuto di acqua e candeggina. Per eliminare eventuali parassiti, come i tarli, si rende necessario l’utilizzo di liquido antitarlo da iniettare nei buchi con una siringa. Si utilizzano di solito due o tre mani di impregnante, attendendo circa 24 ore tra una mano e l’altra.

Related Products: